CERCANDO UN ALTRO PIANETA - Ettore Perozzi

Con noi oggi un amico di Cactus: l'astrofisico Ettore Perozzi che a Stromboli ci ha insegnato a riconoscere Venere e la Via Lattea. Profondo conoscitore di meccaniche celesti, con un asteroide dedicato a suo nome, Ettore ci spiega perché la missione Nasa Mars 2020 è così importante per il futuro dell'umanità, come dovrebbe essere il mercato immobiliare sul pianeta più rosso dell'universo,

che fine ha fatto l'acqua su Marte e le incognite delle conquiste spaziali: da Yuri Gagarin ai giorni nostri. Senza tralasciare i magnati della (fanta)scienza - Elon Musk su tutti - che promettono viaggi intergalattici per i ricchissimi privati che vogliono provare brividi stellari.

Super playlist con la complicità della Comune di Cactus. Ben sei ore di musica cosmica!!!!

Ascolta la puntata qui


MARE NOSTRUM con Stefano Saletti


Nostro ospite oggi è Stefano Saletti, polistrumentista (suona bouzouki, oud, saz, chitarre, piano, percussioni e canto), che presenta il suo ultimo album con la Banda Ikona, “Mediterraneo Ostinato”.

E’ il loro quinto disco dopo un viaggio che ha attraversato la Bosnia e il ponte di Mostar, il simbolo tra Oriente e Occidente, ha raggiunto la Romania, ha toccato terre lontanissime e vicinissime. Banda Ikona è una formazione che raccoglie alcuni tra i più grandi interpreti della World Music italiana (e non solo).

Il disco è cantato in italiano e in SABIR, antica lingua del Mediterraneo che Saletti ha riportato in vita dall’oblio della storia per farla rivivere. Perché nel Mediterraneo tutto si tiene: le piazze assolate a mezzogiorno e il buio che accompagna le rotte dei migranti, la gioia e la disperazione, il bene e il male.

Dodici brani che raccontano le storie e le passioni di un mare che unisce e non divide, che fa dialogare popoli con tradizioni differenti ma che da sempre hanno saputo vivere e convivere.
All’interno della puntata racconteremo anche di “Stupor Mundi – Storia del Mediterraneo in Trenta Oggetti”, un libro simile a un viaggio tra risonanze, echi, arte e radici scritto da Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

La playlist mediterranea è stata curata da Amenta in compagnia della Comune di Cactus. Ben sei ore di musica favolosa.

La Playlist della Amenta con la Comune di Cactus:
Ascolta la puntata QUI


NUTRIRE LO SGUARDO - CARMELA LOVERO

C’è un ampio dibattito sulla fotografia in questo anno difficile. Un anno di foto; dai segni delle mascherine e del lavoro sui volti dei sanitari, alle camionette militari che portano via le bare, al papa solo in Piazza San Pietro, alle infermiere addormentate, al neonato che strappa via la mascherina al medico….Immagini di dolore e di lotta, di paura o di speranza. Cosa fotografare ora? Lo sguardo della fotografia sa vedere altro?

Proprio qualche settimana fa se n’è parlato a Farheneith su Radio tre con Anna D’Elia, autrice di: “Vederscorrere. L’Arte che salva”, un saggio pubblicato da Meltemi.

E noi oggi affrontiamo il tema con Carmela Lovero, fotografa di Bari che ha uno studio che si chiama AcidiColori. E che ha appena pubblicato Eye Fitness un progetto per nutrire lo sguardo interiore.

per saperne di più
https://www.instagram.com/eyefitness_themethod
o info@eyefitness.it

La puntata QUI


BUFALE BESTIALI - Graziano Ciocca

"È vero che il toro ha paura del rosso? E il lupo ulula alla luna? No e poi no. Grosso errore. Sbagliatissimo. Esiste almeno una frottola sugli animali. Che sia colpa dei cartoni animati, di un antico filosofo greco o di un manipolo di marinai perditempo, per fortuna la scienza e l’osservazione della natura ci vengono in soccorso e ci aiutano a svelare la verità nascosta dietro alle bufale e a guardare con stupore e rispetto le creature che ci circondano". A smontare le fake che riguardano anche il mondo animale è oggi con noi Graziano Ciocca, biologo e divulgatore scientifico che, intervistato da Concita con la complicità di Daniela e Nick, ci racconta temi e aneddoti contenuti nel suo libro "BUFALE BESTIALI- Perché gli animali non sono quelli che crediamo". È un testo per ragazzi molto divertente, edito da De Agostini, con le illustrazioni di Lorenzo De Felice.
Vedrete che scoprirete anche voi di essere caduti nella trappola dell'elefante che ha paura dei topolini o dello struzzo che infila la testa nella sabbia.

Playlist bestiale, ovviamente.
Qui la puntata

Regia e post produzione di Carlo Chicco e Paola Pagone di Rko

 


PESCETTO D'APRILE - Guido Catalano

Nella giornata degli scherzi, e guarda un po' è anche il compleanno di Amenta, noi festeggiamo il mese del
dolce dormire con una puntata speciale. Ad aprire le danze è Concita che guida Daniela e Nick fin
nelle braccia di Guido Catalano, poeta, che ci racconta cosa sono le fiabe per adulti consenzienti, un
racconta di quasi 100 (98, come ci dirà) favole nello stile esilarante e paradossale di Catalano.

Che nell'introduzione del libro pubblicato da Rizzoli scrive: "In questo tempo di orchi tutto sembra difficile,
ma ricordatevi che gli orchi, anche se fanno paura, sono piuttosto stupidi e quasi sempre più spaventati di
voi. Spesso la vita non somiglia alle favole: è una cosa che tutti, crescendo, dobbiamo imparare. Un drago
può spuntare dal nulla e, quando meno te l’aspetti, mandare il tuo universo a gambe all’aria. Ma non è il
caso di abbattersi, perché proprio nei momenti più disperati, quando ci sembra che gli orchi e i draghi
abbiano vinto e non ci sia più nulla da fare, in realtà una cosa da fare c’è sempre: possiamo riderci sopra,
possibilmente insieme"

La playlist è tutta giocata sulle suggestioni del mese e sulla Primavera che è inesorabile.
Due ore di canzoni piacevolissime (speriamo)
https://open.spotify.com/playlist/40pFBTG5KrYvMIjO8NL7IR?si=1Eb2lb2QRLCkly22Ex6mJQ

Regia e post-produzione a cura di Carlo Chicco e Paola Pagone di Rko

https://www.spreaker.com/user/rkonair/cactus-guido-catalano